CONTABILITÀ | GESTIRE UN’IMPRESA

specializzati in contabilità Un CORSO GRATUITO per trovare imparare un lavoro molto richiesto In tre settimane ti trasformeremo in un professionista capace di gestire la contabilità di un’azienda, anche se parti da zero. Ti insegniamo tutto ciò che devi sapere: tu...

leggi tutto

HR CHALLENGE 2019

Il futuro parte da oggi

Milano, 5 Febbraio 2019

 

Stavo leggendo ieri un interessante articolo su Forbes relativo alle sfide che i mutamenti socio-economici e digitali stanno ponendo agli HR e ho pensato di riportare alcuni passaggi cruciali, su cui fare delle riflessioni.

 

Job Hopping, la nuova realtà

In Italia, secondo Randstad, un italiano su cinque ha cambiato lavoro nel 2017, mentre uno su tre lo ha fatto (o almeno ci ha provato) nel 2018, inoltre circa il 40% degli occupati ha in programma di cercare un nuovo lavoro nel 2019, ponendo un chiaro challenge per gli HR legato al Job Hopping.

Per mantenere competitività e raggiungere gli obiettivi di business dell’azienda, diventa fondamentale essere efficaci e puntuali nell’attrarre e trattenere i migliori talenti per combattere il drenaggio di risorse umane che sta colpendo ogni tipo di industry e di impresa.

 

Benefits, work space inclusivi, formazione, flessibilità

ANCORA NON BASTA

Tutte queste variabili hanno oggi un peso maggiore rispetto al compenso economico sia in relazione al mercato interno delle risorse umane che quello esterno ovvero:

  1. a) per i candidati: nel decidere di applicare per una job
  2. b) per i dipendenti: per valutare di quanto prolungare il tempo di permanenza in azienda

Anche se si agisse su tutte queste variabili contemporaneamente ancora non basterebbe per ridurre la perdita di risorse anche nelle aziende più “smart” e ambite, soprattutto considerando le dinamiche dei flussi di spostamento dei giovani talenti nel mercato del lavoro.

In questo scenario i Manager delle Risorse Umane vedranno accresciuta la loro importanza nell’accompagnare l’azienda a raggiungere gli obiettivi di business e a sostenere il processo di gestione del cambiamento.

HR: quotidiano professionale

cambieranno processi, modalità, canali e anche lessico

Cambieranno i KPI e criteri di monitoraggio, cos’ come i sistemi di valutazione dei dipendenti (sempre più personalizzati e condivisi) e degli stessi HR.

Stiamo assistendo a una vera e propria trasformazione radicale, che parte dal mindset delle persone per giungere agli indicatori di risultato, e che richiede un ripensamento sul ruolo e sulle competenze dell’HR, una verità che solo un anno fa sembrava appartenere al futuro o ad alcune realtà isolate perché particolarmente innovative e che oggi invece ha una portata trasversale senza opportunità di scelta.

 

Questione di mindset e di competenzE

HR 3d: DATA, DIGITAL & PEOPLE DEVELOPMENT

corso executive per hr people

 

ETAss in partenariato con l’Università Bicocca di Milano, ha in programmazione un corso di alta specializzazione dedicato al mondo HR (da Aprile a Giugno 2019).

Nel corso dell’Executive Training Course HR 3D | CORSO EXECUTIVE HR 3D: DATA, DIGITAL & PEOPLE DEVELOPMENT approfondiremo i topics strategici del cambiamento del ruolo HR per effettuare un upgrade di competenze ed offrire nuove visioni. con:

  • Angelo Di Gregorio – Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese, UNIMIB
  • Francesco Giovanni Paoletti -Professore Associato di Organizzazione Aziendale, UNIMIB
  • Adriano Solidoro – Ricercatore Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione, UNIMIB;
  • Laura Colombo – CEO, ETAss – Digital e Business Coach Certificata LinkedIn mBIT ICF;
  • Paolo Benedetti – Direttore Area Finanziamenti per la Formazione e le Risorse Umane, ETAss;