Un bonus da 1.000 euro per i lavoratori autonomi senza partita IVA, Co.Co.Co. e occasionali, dimenticati dai diversi decreti ristori del Governo.

E’ destinato a chi svolge attività di collaborazione coordinata e continuativa, incluso anche i lavoratori autonomi che percepiscono compensi in base alla ‘cessione di diritti d’autore’, e fra questi, i giornalisti che collaborano con quotidiani, periodici e altre testate di informazione.

La condizionalità dell’accesso al bonus prevede la partecipazione a un breve percorso formativo.

un aiuto concreto a Co.Co.Co. e lavoratori autonomi occasionali

Mentre il Governo ha stanziato 70 milioni per tutta l’Italia, noi finanziamo la nostra misura con 40 milioni destinati a tutti i collaboratori coordinati e continuativi Lombardi, inclusi quelli occasionali, che non beneficiano nemmeno del reddito di cittadinanza.

I lavoratori autonomi destinatari della misura potranno richiedere un contributo pari a 1.000 euro.

Potranno farlo dopo aver presentato la domanda della Dote Unica Lavoro ad un operatore accreditato per l’erogazione dei servizi al lavoro incluso nell’albo di Regione Lombardia.

Rientrate nelle categorie di beneficiari e siete  interessati al bonus?

ETAss vi assisterà nel percorso di richiesta.

Per informazioni mandate una mail a: info@etass.it.

Riferimento: Stefania Del Vecchio 0362.231231

Fonte: https://www.lombardianotizie.online/ristori-co-co-co-e-occasionali/